Dossier

Verbale del Congresso dei soci SLOW FOOD
Condotta nr. 100 – Palermo

Villa Niscemi – Sala delle Carrozze, 14 marzo 2014

Il giorno 14 del mese di marzo dell’anno 2014, giusta convocazione del Fiduciario pro tempore Sig. Mario Indovina, presso i locali di Villa Niscemi messi a disposizione dal Comune di Palermo si è tenuto il Congresso dei soci Slow Food Condotta di Palermo per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

a) discussione dei temi proposti per il Congresso Nazionale
b) discussione dei temi proposti per il Congresso Regionale
c) esame della realtà associativa territoriale, attività svolte
d) esame delle proposte di programma e candidatura per il Comitato di Condotta
e) elezione del Comitato di Condotta
f) elezione dei delegati al Congresso Regionale
g) proposta dei delegati al Congresso Nazionale

sono presenti numero 37 soci su 304 aventi diritto al voto (si cfr. elenco firme).

Preliminarmente il Fiduciario, salutando gli intervenuti, propone quale presidente dell’assemblea il Sig. Maurizio Zingale e quale segretario verbalizzante il Sig. Carlo Bargione, che accettano. L’assemblea approva all’unanimità.

Il presidente constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta e invita il Fiduciario a trattare contestualmente, visti gli argomenti, il primo ed il secondo punto all’ordine del giorno.

Prende la parola il Fiduciario ed illustra ai soci i temi proposti per il congresso nazionale che si terrà a Riva del Garda il prossimo mese di maggio dal giorno 9 al giorno 11. In particolare saranno presentate due liste di candidati ognuna con un proprio programma di attività:
Lista 1) Lorenzo Berlendis, Daniele Buttignol (candidato Segretario), Sonia Chellini, Nino Pascale (candidato Presidente), Francesca Rocchi che propongono come tema principale: Seminiamo il Futuro …coltivando il Presente

Lista 2) Laura Ciacci (candidata Segretario), Silvio Greco, Francesco Mele, Daniela Rubino, Cinzia Scaffidi (candidata Presidente) che propongono come tema principale: Relazioni che cambiano il mondo.

Alla Assemblea Nazionale parteciperanno oltre il fiduciario altri cinque delegati.

Terminata la trattazione relativa al Congresso Nazionale il fiduciario informa che per il congresso regionale che si terrà a Taormina il giorno 6 aprile p.v. e che vedrà la partecipazione di n. 7 delegati della Condotta di Palermo sarà proposta la nomina dei soci Francesco Sottile ed Ambrogio Vario per gli incarichi della Segreteria Regionale, quest’ultima candidatura viene espressa per lasciare la possibilità al Fiduciario Mario Indovina di proseguire il proprio mandato a Palermo . L’assemblea ne prende atto ed approva all’unanimità.

Si passa alla trattazione del terzo punto all’ordine del giorno: esame della realtà associativa territoriale, attività svolte.

Il Presidente plaude alle attività svolte sin qui dal comitato di condotta e passa la parola al Fiduciario perché illustri ed informi i soci.

Il Fiduciario prendendo la parola informa i soci che la condotta di Palermo dalla sua rifondazione ha raggiunto nel mese di febbraio 2014 il numero di 315 soci effettivi e che, sebbene i dati relativi alla data odierna, indichino un numero di soci effettivo pari a numero 304 soci si ha un trend delle iscrizioni in continua crescita, anche perché devono essere ancora contabilizzati i rinnovi delle scadenze di febbraio marzo. Passa, quindi, ad illustrare i progetti che hanno visto impegnato il comitato di condotta nell’ultimo biennio. Alcune attività sono state portate a termine ed altre saranno realizzate nel corso del prossimo triennio. Le stesse sono riportate per esteso nel Dossier di Condotta che fa parte integrante del presente verbale. Il Fiduciario sottolinea che tutte le attività o i progetti illustrati saranno seguiti e faranno riferimento ad un socio o un gruppo di soci responsabile della singola attività o progetto.

Terminata la relazione del Fiduciario il Presidente chiede alla assemblea di esprimersi.

Chiede la parola la Sig.ra Federica Giliberti la quale invita il comitato a porre l’attenzione alla “formazione delle neo mamme” che spesso incontrano seri problemi con l’alimentazione dei propri figli in fase di svezzamento.

Chiede quindi la parola la Sig.ra Silvia Petrucci la quale invita il Comitato ad estendere la formazione citata dalla Sig.ra Giliberti anche alle mamme o meglio ai genitori dei bambini che frequentano gli asili e propone al Comitato di farsi portavoce presso gli enti che gestiscono le mense scolastiche.

Chiede la parola la Sig.ra Marina Pandolfo che nella qualità di medico comunica che questo tipo di formazione è gia stata avviata dalle ASP competenti.

Prende quindi la parola il Fiduciario invitando i soci ad acquistare i prodotti provenienti dall’orto condiviso di Via Galletti e gestito dai ragazzi della rete giovani in modo da iniziare già con le nostre famiglie a dare da una parte un segnale di cambiamento nel senso del buono pulito e giusto di Slow Food ed anche un piccolo supporto economico ai giovani interessati nell’attività.

Il Presidente Sig. Maurizio Zingale propone di istituire sul sito della Condotta di Palermo un elenco di produttori e punti commerciali dove potere acquistare oltre che i prodotti a presidio anche prodotti di sicur provenienza e qualità.

Riprende la parola il Fiduciario il quale invita il Prof. Francesco Sottile presente nella qualità di referente scientifico per i presidi.

Il Prof. Sottile ringrazia il Fiduciario per l’invito e comunica la nascita di due nuovi prodotti a presidio in Sicilia: la fava cottoia di Modica ed il cavolo vecchio di Rosolini. Comunica, ancora, che l’IPERCOOP a breve inizierà a commercializzare prodotti a presidio e che questo contribuirà al mantenimento della biodiversità e a garantire quel minimo di contributo economico che i produttori si attendono. Parla, poi, del progetto nazionale dei 1000 orti in Africa dicendo che l’obiettivo è stato raggiunto e che, visto il successo, la direzione nazionale ha deciso di darsi il nuovo obiettivo di 10.000 orti in Africa. Sottolinea che il maggior successo tra gli orti in Africa lo hanno ottenuto gli orti comunitari ovvero quegli orti gestiti insieme da più famiglie coltivatrici. Infine, invita i ragazzi della rete giovani che gestiscono la parcella dell’orto condiviso a coltivare la biodiversità andando alla ricerca di semi locali e di prodotti non più di uso diffuso.

Al termine dell’intervento del Prof. Sottile il Presidente chiede ai soci se qualcuno vuole intervenire su quanto sentito. Nessuno chiede la parola.

Il Presidente passa alla trattazione del punto d) dell’ordine del giorno: esame delle proposte di programma e candidatura per il Comitato di Condotta dando la parola al Fiduciario.

Il Fiduciario sottolinea che relativamente alle proposte di programma per il nuovo triennio se ne è già parlato al punto precedente e che le proposte sono riferite, come già detto, nel Dossier di Condotta.

Relativamente al rinnovo del Comitato di Condotta comunica che non sono pervenute ulteriori richieste di candidatura oltre i nominativi del Comitato di Condotta uscente. Pertanto propone alla assemblea i nominativi dei soci disponibili alla composizione del nuovo comitato con l’assegnazione dei relativi incarichi:

  • Mario Indovina (Fiduciario e responsabile Presidi),
  • Carlo Bargione (Tesoriere e vice-fiduciario),
  • Manuela Laiacona (Segreteria),
  • Francesco Pensovecchio (Stampa, comunicazione, SF Master, progetti SF Editore),
  • Roberto Garufi (Tradizione, cultura del cibo, Paesaggi (storici),
  • Bonetta Dell’Oglio (Scuola di cucina, ricette tradizionali, istruzione a Rete Giovani, grano/frumento),
  • Silvia Petrucci (Salvare il paesaggio, Slow Food Day, ufficio relazioni con enti e uffici slow regionali),
  • Marilù Monte (Relazione con Presìdi e Produttori Comunità Cibo, Università)
  • Marina Pandolfo (Salute e medicina)
  • Giulia Viola (Eventi interni, Comunicazione Rete Giovani, Alimentazione e Sport)
  • Paolo d’Amore (Rete Giovani e Orti condivisi)
  • Francesco Citarda (Comunità del Cibo e sezione San Giuseppe Jato)

Il presidente passa quindi alla trattazione del punto e) dell’ordine del giorno: elezione del Comitato di Condotta. Vista la composizione del Comitato di Condotta illustrata dal Fiduciario chiede alla Assemblea se vi sia qualcuno che voglia intervenire sull’argomento. Nessuno chiede la parola.

Il presidente chiede allora alla assemblea di votare la proposta di composizione del nuovo Comitato di Condotta. L’assemblea approva all’unanimità e pertanto risulta eletto il Nuovo Comitato di Condotta nella composizione proposta nel precedente punto all’ordine del giorno.

Si passa quindi alla trattazione dei punti f) e g) dell’ordine del giorno: elezione dei delegati al Congresso Regionale; proposta dei delegati al Congresso Nazionale.

Il presidente passa la parola al Fiduciario perché comunichi all’assemblea la proposta dei nominativi dei soci delegati alla partecipazione ai congressi regionale del 6 aprile a Taormina e nazionale del 9-11 maggio a Riva del Garda.

Il Fiduciario illustra quindi le proposte dei delegati:

per il congresso regionale: Mario Indovina, Carlo Bargione, Roberto Garufi, Francesco Pensovecchio, Bonetta Dell’Oglio, Paolo d’Amore, Maurizio Zingale quali membri effettivi e M. Monte, Alessio Giuliano, Gianfranco Marrone, Alba Baccarella, Giuseppina Sinaguglia, Massimiliana Caracausi quali membri supplenti.

Per il congresso nazionale: Mario Indovina, Manuela Laiacona, Roberto Garufi, Francesco Pensovecchio, Silvia Petrucci,: Bonetta Dell’Oglio quali membri effettivi e M. Monte; Alessio Giuliano; Gianfranco Marrone, Giuseppina Sinaguglia, Andrea Busalacchi, Marina Pandolfo quali membri supplenti.

Il Sig. Maurizio Zingale prendendo la parola comunica di non essere disponibile a partecipare quale delegato al congresso regionale per impegni già assunti in altra sede ma si rende disponibile a fare parte dei membri supplenti per il congresso nazionale.

Al posto del Sig. Zingale viene quindi proposta quale membro effettivo al congresso regionale la Sig.ra Alba Baccarella ed in sua sostituzione tra i membri supplenti la Sig.ra Giusy Sinaguglia.

Il Presidente chiede quindi all’assemblea di votare per la proposta dei membri candidati a delegato per il congresso regionale. L’assemblea approva alla unanimità.

Pertanto i delegati per il congresso regionale risultano:

membri effettivi

– Mario Indovina,
– Carlo Bargione,
– Roberto Garufi,
– Francesco Pensovecchio,
– Bonetta Dell’Oglio,
– Paolo D’Amore
– Alba Baccarella

membri supplenti:

– M. Monte,
– Alessio Giuliano,
– Gianfranco Marrone,
– Giusy Sinaguglia,
– Andrea Busalacchi,
– Massimiliana Caracausi

Il Presidente chiede quindi all’assemblea di votare per la proposta dei membri candidati a delegato per il congresso nazionale. L’assemblea approva alla unanimità.

Pertanto i delegati per il congresso nazionale risultano:

membri effettivi:

  • Mario Indovina,
  • Manuela Laiacona,
  • Roberto Garufi,
  • Francesco Pensovecchio,
  • Silvia Petrucci,
  • Bonetta Dell’Oglio

membri supplenti

  • M. Monte;
  • Alessio Giuliano;
  • Gianfranco Marrone;
  • Maurizio Zingale.
  • Giuseppina Sinaguglia
  • Andrea Busalacchi
  • Marina Pandolfo

 

Alle ore 19,00, nessun altro chiedendo la parola, il Presidente ringrazia gli intervenuti e dichiara sciolta la Assemblea.

Il Segretario verbalizzante
Carlo Bargione

Il Presidente dell’Assemblea
Maurizio Zingale

 


 

Verbale della riunione del 3 gennaio 2014 del Comitato di condotta di Slow Food Palermo
Il 3 gennaio 2014 alle ore 21.40 si riunisce il Comitato di Condotta della Condotta Slow Food di Palermo presso l’abitazione del fiduciario Mario Indovina. Ordine del giorno: 1) Chiusura bilancio 2013. 2) Passaggio della cassa al tesoriere; 3) situazione associativa e prospettive; 4) Orto rete giovani; 5) Progetto salumerie e implementazione; 6) Convocazione Assemblea dei Soci; 6) Presentazione programmi 2014/2018 e candidatura nuovo Comitato 2014/2018, candidature Regionali, candidature Nazionali. 7) proposta nuovi inserimenti nel comitato dei ragazzi di Libera e Telimar. 8) Varie ed eventuali. Sono presenti: Carlo Bargione, Roberto Garufi, Manuela Laiacona, Marina Pandolfo, Francesco Pensovecchio, Bonetta Dell’Oglio, Alessio Giuliano, Ambrogio Vario, Mario Indovina, Beppe Mormino. (Assenti: Alba Baccarella, Marilù Monte, Maria Antonietta Pioppo, Marta Lo Sicco e Gianluigi Savoia). E’ nominato presidente della seduta Mario Indovina, segretario Francesco Pensovecchio. La seduta è aperta con la presentazione di un video sul Presidio della razza bovina Cinisara e sui suoi formaggi. Il video è stato prodotto da Manuela Laiacona e inviato alla sede di Bra per approvazione; potrebbe essere il primo di una serie da caricare su un canale tematico di youtube e dedicato ai presidi della provincia di Palermo.

Primo punto all’OdG: chiusura bilancio 2013. Il fiduciario relaziona sullo stato della cassa. La liquidità attuale e disponibile è di € 1.342,50, inoltre € 746,14 presso Banca Prossim(cui vanno aggiunti un versamento da parte di soci di € 70,00 e un bonifico atteso dall’azienda Tasca d’Almerita per € 332,00). Il Comitato decide di aprire un conto su carta prepagata e versarvi l’importo di € 1.000,00. La differenza è tenuta disponibile presso il fiduciario per le spese correnti, ovviamente da rendicontare.

Secondo punto all’OdG: passaggio della cassa al tesoriere. La liquidità di cui al punto precedente è conferita al tesoriere, Carlo Bargione.

Terzo punto all’OdG, situazione associativa e prospettive. I numeri della condotta sono in costante crescita. Attualmente, la Condotta ha superato i 300 soci. Il fiduciario invita i presenti a impegnarsi attivamente per la campagna soci, essendo tra l’altro attiva una nuova politica associativa che prevede come prima fascia la quota di 25 euro. Con la segreteria è stato deciso di inviare una lettera personalizzata ai Soci scaduti ed eventualmente fare alcune telefonate.

Quarto punto all’OdG, Orto rete giovani. Ambrogio Vario espone sulla situazione orti. La Condotta ha già investito 120 euro per il pagamento fino ad aprile compreso. Ambrogio ritiene sia opportuno utilizzare questo meccanismo per eliminare le criticità dei GAS (poco efficaci se non supportati da strutture come l’Università). Per migliorare il meccanismo si potrebbero invitare anche aziende estranee all’Orto, quindi selezionare secondo criteri definiti e ampliare il carrello della spesa. Ambrogio invita quindi a coinvolgere un membro del Comitato per partecipare a un gruppo dell’Orto e definire queste scelte. La prima riunione utile è martedì 7 gennaio alle 17.30, via Botta n. 1 a Piazza Magione.

Quinto punto all’OdG, progetto salumerie e sua implementazione. Alessio Giuliano informa che hanno aderito tre nuovi esercizi. Grocery di Viale Campania; Barresi di Via Papireto 64; Cottone di via Messina Marine 631. Mario Indovina sottolinea l’esigenza di conoscere i Presìdi Slow Food presenti in ciascun esercizio commerciale e di pubblicarli sul sito.

Sesto punto all’OdG, Convocazione Assemblea dei Soci. Il fiduciario comunica che l’attuale comitato resterà in carica sino al 28.2.2014. In seguito, sarà indetta una nuova Assemblea dei soci per le elezioni e l’assegnazione delle cariche. Pertanto, i membri dell’attuale comitato e i soci potranno presentare programmi e nuove proposte entro il 25.1.2014, da fare pervenire presso la segreteria e presso il fiduciario. Entro il 31 marzo 2014 entrerà in carica il nuovo Comitato e il nuovo fiduciario. A questo seguirà la nomina per incarichi regionali e nazionali. Il fiduciario comunica, tra l’altro, che diversi esponenti del precedente Direttivo Regionale intendono ricandidarsi per il quadriennio 2014/2018 con in testa l’attuale Fiduciario della Condotta Valdemone Rosario Gugliotta che si candiderà quale nuovo Presidente di Slow Food Sicilia. I presenti all’unanimità invitano il fiduciario a segnalare alla sede di Bra l’inopportunità di tale scelta facendo Gugliotta parte della vecchia compagine; così come sarebbe inopportuna la candidatura di qualsiasi altro membro del precedente regionale. In ogni caso, qualora queste decisioni fossero attuate, la Condotta di Palermo resterà al di fuori del direttivo regionale, collaborando secondo le proprie attitudini solo ai progetti condivisi. Tali decisioni saranno ovviamente aggiornate dal nuovo Comitato di Condotta.

Settimo punto all’OdG, proposta nuovi inserimenti nel comitato dei ragazzi di Libera e Telimar. Il fiduciario chiede ai presenti di prevedere nel prossimo Comitato l’inserimento di un membro di Libera Terra, quale segnale deciso di opposizione alle mafie; e di un membro del Circolo Telimar, già sostenitore attivo della Condotta di Palermo.

Ottavo punto all’OdG, varie ed eventuali. Il prossimo incontro del comitato è calendarizzato per il 7 febbraio 2014. Seguirà convocazione da parte di Maria Antonietta Pioppo. Cene sociali: si propone una cena sul pesce fresco all’Osteria al Vecchio Mafone, circa 30 euro per 45 persone. Si ricorda inoltre una cena con ospiti di Sicilia Antica sui grani, con il contributo di Bonetta dell’Oglio e Roberto Garufi. La data indicativa è per il 6 febbraio 2014.

L’assemblea viene chiusa alle 00:40.

Il Presidente
Mario Indovina
Il Segretario

Francesco Pensovecchio


 

 

Verbale della riunione del 16 settembre 2013 del Comitato di condotta di Slow Food Palermo
Lunedì 16 settembre 2013, alle ore 21.45, si riunisce presso il domicilio del fiduciario il Comitato di condotta Slow Food di Palermo per discutere i punti all’ordine del giorno: 1) Convocazione assemblea generale come da richiesta del Consiglio Nazionale; 2) Comunicazioni del Fiduciario sulle politiche Nazionali e Regionali e conseguenti determinazioni del Comitato di Condotta. 3) Richieste da parte di terzi alla partecipazione di eventi manifestazioni e convegni. 4) Partecipazione in partenariato agli orti urbani di altre Associazioni (Codifas); 5) Programmazione attività Settembre/Ottobre; 6) Numero di Soci e attività d’implementazione; 7) Varie ed eventuali. Sono presenti: Mario Indovina, fiduciario, Filippo Tornambé, segretario, Carlo Bargione, tesoriere, Bonetta dell’Oglio, Marina Pandolfo, Roberto Garufi, Francesco Pensovecchio, Ambrogio Vario, Giuseppe Mormino, Marta Lo Sicco, Alba Baccarella, Alessio Giuliano e Maria Antonietta Pioppo. Punto 1. Mario Indovina, come deliberato dal Consiglio Nazionale per tutte le condotte, informa che entro la fine del mese di Settembre dovrà svolgersi l’assemblea generale della condotta di Palermo. Dopo breve dibattito si stabilisce che detta assemblea si terrà giovedì 26 settembre 2013, ore 17.30. Punto 2: sulle politiche nazionali e conseguenti politiche regionali, chiede il pieno coinvolgimento dei componenti del consiglio, ma anche dei singoli soci, così come fortemente auspicato da Bra, nella stesura del programma 2014 – 2018 e delle attività della condotta. Segue dibattito. Punto 3: si sofferma poi sulle regole da osservare in riferimento alle richieste da parte di terzi su manifestazioni e convegni. Chiede se qualcuno dei componenti la condotta intenda effettuare una scrematura preventiva su iniziative, progetti, programmi e richieste di vario tipo, manifestati da enti, associazioni ed aziende e che pervengono, anche tramite Slow Food nazionale, alla condotta. Filippo Tornambè manifesta la propria disponibilità. Si passa quindi al punto 4. All’OdG, “Partecipazione in partenariato agli orti urbani di altre associazioni”. Prende la parola Ambrogio Vario per illustrare l’esperienza dell’orto urbano condiviso di via Galletti, a Palermo, seguito ormai da mesi e con successo dal CODIFAS. Sottolinea, in particolare, la valenza del protocollo d’intesa sottoscritto con l’Istituto Zooprofilattico, con gli Assessorati comunali alla Scuola ed alla Vivibilità. Vi sarà, inoltre, la possibilità di usufruire di una fattoria didattica a “Km-zero”, con la partecipazione – oltre gli ortisti – di Associazioni dal forte impegno sociale. Auspica infine che Slow Food Palermo possa essere fra i partner dell’orto urbano condiviso. Si delibera all’unanimità che dovranno essere definite chiaramente le modalità di partecipazione in partenariato della condotta di Palermo, nelle forme indicate in un apposito regolamento affidato per la stesura ad Ambrogio Vario, Carlo Bargione e Filippo Tornambè. Mario Indovina chiede a tutti i componenti la condotta una forte mobilitazione per favorire la sottoscrizione di nuovi soci. Circa la programmazione dei prossimi mesi, sono elencate le principali manifestazioni ed eventi che verteranno sul cibo di strada e su cene presso ristoranti e pizzerie in linea con la filosofia del “buono, pulito e giusto”, nonché nell’utilizzo di prodotti facenti parte dei Presidi. Esauriti i punti all’ordine del giorno, Mario Indovina informa della consistenza di cassa della condotta, modesta, ma in attivo: cassa liquida 373,40; presso il conto Banca Prossima di Slow Food Italia, un credito di 1035,14 (a settembre 2013). La riunione termina alle ore 23.55. Il Presidente, Mario Indovina. Il Segretario, Filippo Tornambè.

 

************

Verbale della riunione del 14 maggio 2013 del Comitato di condotta Slow Food Palermo
Martedì 14 maggio 2013, alle ore 19.30, nei locali del Circolo del Tennis di Palermo si riunisce il Comitato di condotta Slow Food di Palermo per discutere i punti all’ordine del giorno: 1) Resoconto Assemblea delle Condotte Genova 11/12 Maggio; 2) Aspetti organizzativi dello Slow Food day del 25 Maggio e aggiornamento (Marilù Monte); 3) Strategie per acquisire il maggior numero di Soci possibile; 4) Stabilire data convocazione Assemblea generale dei Soci a norma di Statuto. Sono presenti: Mario Indovina, fiduciario, Filippo Tornambè, segretario, Carlo Bargione, tesoriere, Bonetta dell’Oglio, Roberto Garufi, Alessio Giuliani e Francesco Pensovecchio. Mario Indovina relazione sui lavori dell’Assemblea nazionale delle Condotte svoltasi nei giorni scorsi a Genova, sottolineando come sia emersa la necessità di incentivare i tesseramenti all’Associazione. A tale proposito sostiene che l’allargamento della base degli associati può aversi anche con il coinvolgimento delle Istituzioni. Evidenzia come occorra la massima trasparenza nella ripartizione delle risorse che vengono decise a livello nazionale e lamenta il fatto che molte condotte siciliane non abbiano potuto partecipare ai lavori di Genova per il costo della trasferta apparso elevato. Aggiunge che va assolutamente istituzionalizzato il libro dei soci delle condotte, ritenendo assurdo che, nell’ambito della stessa condotta, al segretario non venga data la possibilità di conoscere i nomi dei soci. Lamenta che nel corso dell’ evento Slow Fish di Genova, il settore della ristorazione della “Sala Sicilia” non ha goduto di quel clima di amicizia e collaborazione registrato al “Salone del Gusto” di Torino; il che ha mortificato le professionalità e l’impegno di chi collaborava con vero spirito di sacrificio. Precisa che nel corso della serata dedicata alla città di Palermo non ha potuto prendere la parola perché impeditogli dal fiduciario di una condotta siciliana che aveva avuto affidata la gestione della sala ristorante. Si propone infine di chiedere la rendicontazione delle somme incassate relativamente ai pranzi e alle cene serviti nel corso delle giornate di Fish presso “Sala Sicilia”. In riferimento all’ evento “Slow Food Day”, previsto per il prossimo 25 maggio, sollecita tutti i collaboratori a fare in modo che si incentivi quanto più possibile il numero dei soci della condotta di Palermo, usufruendo del più favorevole costo di sottoscrizione. Ricorda che l’Assessorato regionale per le risorse agricole darà un fattivo supporto alla manifestazione anche con l’organizzazione del convegno “Born in Sicily”. Aggiunge che in occasione dello Slow Food Day la condotta aderirà all’iniziativa di CODIFAS “No OGM” e promuoverà la discussione sul tema degli sprechi alimentari. In riferimento all’ulteriore punto previsto dall’ordine del giorno, propone che la l’Assemblea dei soci della condotta di Palermo si svolga entro il prossimo 15 luglio. Così rimane stabilito. Informa che il prossimo 12 giugno si terrà all’Orto Botanico di Palermo la prima riunione di Rete Giovani con l’intervento sui grani di Bonetta dell’Oglio. Chiede infine di essere autorizzato ad acquistare, presso Slow Food nazionale, i kit necessari per partecipare, il prossimo 13 giugno, al “Gioco del piacere”, cene durante le quali verrà scelto alla cieca da avventori/soci, in 100 ristoranti italiani, il migliore olio extravergine su un panel di 5 olii di varie regioni italiane. Al costo della cena, riservata ad un numero massimo di 30 soci, verrà abbinata la distribuzione della nuova guida Slow Food dedicata agli olii extravergine. I componenti la condotta concordano sull’iniziativa ed autorizzano l’acquisto del kit. A conclusione della riunione Carlo Bargione informa di un’iniziativa che ha visto il coinvolgimento di due scolaresche nella realizzazione di un orto sottolineandone il costo davvero modesto. La riunione termina alle ore 20.30. Letto, approvato e sottoscritto. Il Presidente, Mario Indovina. Il Segretario, Filippo Tornambè.

************

Verbale 1/13 della Riunione del Comitato di Condotta Slow Food di Palermo

Giovedì 3 gennaio 2013, a Palermo, in Via Segesta, ospiti del socio Bonetta dell’Oglio si riunisce alle ore 21.30, il Comitato di Condotta  Slow Food di Palermo per discutere i seguenti punti all’ordine del giorno:

  • Attribuzione codice fiscale della condotta
  • Assegnazione incarichi all’interno del gruppo
  • Rapporti con il Comune di Palermo
  • Rapporti con la Regione Siciliana
  • Rapporti con l’Università di Palermo
  • Nuovi soci
  • Programma per il primo semestre 2013.

Sono presenti alla riunione: Mario Indovina, fiduciario, Filippo Tornambé segretario, Carlo Barone tesoriere, Bonetta dell’Oglio, Ambrogio Vario, Marilù Monte, Marina Pandolfo, Roberto Garufi e Francesco Pensovecchio. Mario Indovina sottolinea preliminarmente la necessità di provvedere con urgenza al disbrigo delle procedure per attribuire il codice fiscale alla Condotta. Tutto il comitato concorda e assicura la piena collaborazione. Propone quindi che in supporto all’attività svolta dal comitato venga accolto il volontario contributo offerto da Sandra Pizzurro, Giuseppe Mormino ed Alessio Giuliano. Dopo un dibattito sull’opportunità di prevedere comunque dei raccordi costanti con i soggetti del comitato che già si occupano a vario titolo soprattutto  dei temi connessi alla comunicazione, la proposta viene accolta. In ordine ai rapporti con il Comune di Palermo per la realizzazione degli orti urbani e degli orti scolastici viene deliberato di incaricare Carlo Bargione ed Ambrogio Vario. Circa i rapporti con la Regione Siciliana ed in particolare per la realizzazione dello Slow Food Day del prossimo 25 maggio, l’ istituzione di nuovi Presidi  e lo sviluppo del Programma salute si delibera di incaricarne rispettivamente Mario Indovina , Carlo Bargione e Marina Pandolfo; la cura dei rapporti con  l’Università e soprattutto con l’Orto Botanico di Palermo viene affidata a Marilù Monte mentre rispettivamente Filippo Tornambé e Francesco Pensovecchio coordineranno la comunicazione interna fra i vari componenti la condotta ed i soci  e la comunicazione esterna anche attraverso il sito Slow Food Palermo. Si concorda sulla necessità di facilitare l’adesione di nuovi soci a Slow Food in occasione dei prossimi eventi. Si passa pertanto alla valutazione del programma della Condotta per il primo semestre 2013. Si stabilisce come più opportuna una data all’inizio del mese di febbraio per la cena sociale da tenersi presso Villa Cefalà, dove saranno serviti, secondo la filosofia Slow, alcuni piatti che presentino  prodotti provenienti da Presidi siciliani. Francesco Pensovecchio informa di avere già preso gli opportuni contatti per organizzare agli inizi di marzo un master sulla birra, mentre sulla base delle adesioni da registrare si potrebbe pensare ad un master sull’educazione all’acquisto dei prodotti alimentari. Su tale ultimo argomento si apre un dibattito cui partecipano tutti i presenti ed  in particolare Bonetta dell’Oglio per sottolineare anche  l’importanza dei grani autoctoni siciliani assurdamente “fuorilegge”. Allo scopo di favorire un’educazione alimentare in un contesto di aggregazione sociale, il comitato concorda sulla necessità di proseguire nell’organizzazione di Happy Slow, cioè serate rivolte ai giovani cui verranno proposti degli aperitivi accompagnati da cibi della tradizione gastronomica siciliana. Si prevede altresì di organizzare un evento in occasione della venuta a Palermo del Presidente Petrini, prevista nei primi giorni di marzo. Viene altresì affrontato il tema delle  Comunità del cibo che si stanno costituendo anche nel territorio del palermitano e che saranno oggetto di particolare attenzione da parte della condotta. Infine viene dato incarico a Robero Garufi, Marilù Monte e a Bonetta dell’Oglio di prevedere sin da ora le esigenze logistiche e strumentali necessarie per la migliore riuscita dello Slow Food Day, che ancora una volta si terrà all’interno dell’Orto Botanico di Palermo, con il supporto dell’ Assessorato regionale per le risorse agricole e dell’Istituto Regionale Vite Vino. Esauriti tutti gli argomenti, la riunione si conclude alle ore 23.55.

Il Presidente: Mario Indovina
Il Segretario: Filippo Tornambé
I Componenti il Comitato: Carlo Bargione, Bonetta dell’Oglio, Ambrogio Vario, Marilù Monte, Marina Pandolfo, Roberto Garufi e Francesco Pensovecchio.

_0_sf_Palermo

Documenti di Programma
DOSSIER DELLA CONDOTTA SLOW FOOD PALERMO

Su proposta del Coordinatore provvisorio Mario Indovina, in data 5 Novembre 2011, viene stilato questo documento ad integrazione del dossier precedente che viene di fatto modificato come segue:

I componenti del Comitato provvisorio: Carlo Bargione, Elvira (Lella) Feo, Federica Giliberti, Mario Indovina, Francesco Pensovecchio, Filippo Tornambè ed Ambrogio Vario, fanno proprie le osservazioni e le proposte della Direzione Nazionale ed approvano il seguente programma quale definitivo dossier della Condotta Slow Food Palermo.

• La Condotta di Palermo fa proprie tutte le iniziative in tema di legalità, il coordinatore Mario Indovina ed il segretario Filippo Tornambè si relazioneranno con tutte le associazioni schierate in tal senso: Addiopizzo e Libera a titolo esemplificativo ma non esaustivo. I Soci della condotta non faranno mancare il sostegno alle manifestazioni legate al rispetto dei principi di libertà e legalità, con particolare attenzione alla salvaguardia del territorio e alla tutela dei diritti dei più deboli.

• La diffusione dei principi e delle tematiche Slow Food è un altro dei punti qualificanti del programma, con particolare attenzione al mondo dei giovani; al riguardo i componenti del comitato cercheranno di coinvolgere i Soci nelle attività previste dal programma. Federica Giliberti e Francesco Pensovecchio si occuperanno di questo aspetto insieme alla giovane Socia Federica Alessi.

• In tema di diffusione delle tematiche Slow Food, TERRA MADRE avrà un ruolo fondamentale e saranno sviluppate varie iniziative:

1. Recupero dei terreni produttivi abbandonati e/o in via di abbandono per mancanza di cure da parte dei proprietari per mancanza di ricambio generazionale, coinvolgendo le istituzioni a salvaguardare le produzioni locali e invitandole a riflettere sui disastri che implicano i terreni abbandonati sia in termini di mancato guadagno che in termini di salvaguardia del territorio. Referenti per questa parte del programma saranno Carlo Bargione ed Ambrogio Vario, per la loro competenza tecnica, e saranno coadiuvati da Filippo Tornambè.

2. La ricerca delle tipicità del territorio, la loro salvaguardia e la valorizzazione attraverso la ricerca per il recupero di ricette tradizionali sarà affidata al nostro Socio Roberto Garufi e a Lella Feo.

3. La Condotta si popone di creare una rete di produttori che rispettino i requisiti stabiliti da Slow Food, in particolare in tema di biologico e adeguamento ai cicli produttivi naturali, per creare dei gruppi di acquisto solidale, implementare quelli esistenti ed incoraggiare l’organizzazione di una vera e propria rete di produttori ed acquirenti solidali. Lella Feo e Carlo Bargione ne saranno i referenti.

4. Il grano e i sui derivati sono da sempre fonte di grandi tradizioni in Sicilia: l’utilizzo del grano autoctono del territorio e la loro valorizzazione sarà argomento di incontri negli istituti scolastici di ogni ordine e grado e di incontri aperti al pubblico. Responsabili del progetto Ambrogio Vario e Lella Feo.

• Il tema dell’alimentazione come stile di vita per la prevenzione delle malattie, nel rispetto delle tradizioni territoriali, della stagionalità e di un corretto apporto calorico, avrà un ruolo rilevante nell’azione della Condotta quale mezzo di divulgazione dei principi Slow Food verso un pubblico sempre più vasto, coinvolgendo le istituzioni, le altre associazioni, le scuole, gli ospedali, le associazioni sportive in convegni e dibattiti sull’argomento. Referenti Marina Pandolfo e Gianluigi Savoia (medici) alla quale speriamo di affiancare altri medici Soci o ex Soci (Renata Lanzino e Francesca Di Bernardo in particolare).

• La convivialità e il rapporto con i produttori hanno sempre contraddistinto le attività della Condotta, l’organizzazione di eventi didattici o di manifestazioni enogastronomiche, con l’appoggio dei produttori dei Presidi che insistono sul territorio, può essere un buon mezzo di divulgazione dei prodotti salvaguardati da Slow Food ma anche un modo per raccogliere i fondi per l’adozione di un ORTO IN AFRICA, impegno che la Condotta di Palermo intende portare a compimento. Responsabili del progetto Federica Giliberti, Mario Indovina e Francesco Pensovecchio.

• Etichettatura e tracciabilità dei prodotti sono temi molto cari a tutti noi: faremo una grossa campagna e ci mobiliteremo per far approvare dei sistemi semplici, chiari e visibili per distinguere inequivocabilmente i prodotti locali e di qualità. Referenti Mario Indovina ed Ambrogio Vario.

• Per le relazioni con la Sede, con le istituzioni e per la partecipazione a convegni, fiere, manifestazioni enogastronomiche e quant’altro sarà responsabile Mario Indovina.

• Responsabili per i rapporti con la FIPE per l’individuazione e la divulgazione dei programmi presso i pubblici esercizi Mario Indovina e Roberto Garufi, per la FIPE Gigi Mangia

• Rapporti con i soci, sito internet e comunicazione: responsabili Filippo Tornambè e Francesco Pensovecchio

Tutti i componenti del comitato dichiarano esplicitamente ed espressamente il nulla osta e piena e assoluta disponibilità alla collaborazione con tutti quei Soci che vorranno occuparsi fattivamente dell’attuazione del programma.

(seguono firme dei presenti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...