L’intervento del Fiduciario Mario Indovina al Congresso

(il testo dell’intervento)

 

Palermo è purtroppo uno dei simboli dell’illegalità, troppo spesso sinonimo di mafia, dimenticando storia, cultura e tradizioni che meritano grande attenzione. La condotta  dalla riapertura ha percorso un cammino in cui la legalità è il primo dei presupposti per portare avanti ogni progetto e con questo obiettivo sono state messe in piedi diverse iniziative,  la cui più importante è stata “officina laboriosa” con cui abbiamo trovato i finanziatori per un mandorleto ed un’apicultura ad una IMG_2295cooperativa di giovani in un territorio confiscato…abbiamo attivato una comunità del cibo di libera terra ed aiutato altre iniziative in territori confiscati Altre iniziative sono già in cantiere, quali la messa in opera di un orto del tipo “orti in Africa”nel quartiere di Brancaccio nell’area dove verrà costruita la chiesa del beato Pino Puglisi. Ma la lotta all’illegalità troppo spesso viene vista come lotta alle famiglie mafiose, ai grossi traffici illeciti, agli omicidi etc.etc senza guardare che proprio dentro di noi nascondiamo piccoli comportamenti che violando semplici regolamenti fanno si che, proprio noi che sbandieriamo la nostra virtù,  scivoliamo senza neanche accorgerci in comportamenti non consoni al nostro modo di essere. Comportamenti talmente metabolizzati che giustifichiamo facilmente dentro di noi con frasi del tipo “lo fanno tutti”  “è prassi” “è in buona fede” etc.etc. Piccole infrazioni che comunque prevaricano i diritti altrui. Penso a tutte le infrazioni che al sud più che al nord si vedono per le nostre strade, penso a tutti quegli atteggiamenti ostili che tanti hanno nei confronti dei più deboli. Anche noi “buoni, puliti e giusti” umanamente cadiamo in qualche errore, ci mancherebbe, ma dobbiamo essere bravi ad ammettere le nostre colpe senza cadere in quelle facili giustificazioni che ci fanno diventare proprio come gli altri. I regolamenti interni ad esempio vanno osservati meticolosamente, altrimenti meglio non farli. Non voglio aprire ferite ancora fresche, ma proprio dai futuri dirigenti di Slow Food Italia ci aspettiamo un forte impulso al cambiamento, ad un vero rinnovamento del movimento e non al solito “tutto cambi perchè nulla cambi”. È il nostro auspicio per rafforzare il nostro movimento. Tanta gente ha creduto in noi ed ha trovato la giusta collocazione, tanti altri hanno trovato cocenti delusioni. Noi dobbiamo convincere questi ultimi con comportamenti virtuosi e con un forte rinnovamento nel nostro modo di pensare. Palermo sarà in prima fila su questi temi. Dobbiamo essere molto più vicini a chi tutti i giorni cerca di produrre (con il loro lavoro non solo agricolo) secondo i canoni del buono pulito e giusto. Saremo per aggiungere il concetto di “sano” ai nostri slogan, guardando alla salute come un bene imprescindibile almeno tanto quanto il diritto al cibo. Guarderemo alla bellezza dei paesaggi, al diritto all’acqua ma soprattutto alla trasparenza dei comportamenti, iniziando dal concetto che ho già espresso sul rendere pubblici i nomi di tutti i Soci, iniziando magari dai life o dai rinnovo automatico. Siamo un Associazione e la parola Socio è conoscenza e condivisione. Auspichiamo un maggior coinvolgimento dei Comitati di Condotta,vero motore delle iniziative locali, dando ad ognuno la responsabilità e la giusta gratificazione, inviando le circolari direttamente ai responsabili di settore oltre che al Fiduciario, iniziando quel percorso virtuoso di  rinnovamento e coinvolgimento   che noi auspichiamo. Seminiamo il futuro…coltivando il presente….. relazioni che cambiano il mondo :  buone basi, speriamo in un futuro radioso.                                                                                Mario Indovina

 

Annunci

Categorie:Associazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...