Buono, Pulito e Giusto/Corsi/Master/Presidio/ricette/Viaggi

La Sicilia, non solo mare a Slow Fish 2013

Torna Slow Fish, da giovedì 9 a domenica 12 maggio 2013 a Genova, nell’ampio e suggestivo spazio all’aperto del Porto Antico.  L’evento, quest’anno a ingresso gratuito, è organizzato da Slow Food e Regione Liguria, in collaborazione con Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

La App di Slow Fish 2013 è già disponibile gratuitamente per iOS su App Store
(http://goo.gl/djn9d) e da lunedì 6 anche nella versione per Android su Google Play


La Sicilia, non solo mare a Slow Fish 2013


La Sicilia è una presenza importante alla sesta edizione di Slow Fish, manifestazione a ingresso gratuito organizzata da Slow Food e Regione Liguria dal 9 al 12 maggio al Porto Antico di Genova. L’evento biennale dedicato al pesce e alla pesca sostenibile vuol far conoscere al grande pubblico l’ambiente marino e le sue mille ricchezze. Non manca davvero nulla, dai Presìdi Slow Food ai prodotti tipici, senza tralasciare i momenti d’incontro e discussione con esperti del settore.
Il programma completo e tutte le info degli appuntamenti sono su http://www.slowfish.it.

Nell’area Mandraccio dedicata al Mercato assaggi garantiti con i molti prodotti dei Presìdi Slow Food della regione. Partiamo con la masculina da magghia (Ct), piccola guizzante acciuga anche conosciuta come anciuvazzu o anciuvurineddu, messa sotto sale dalle mogli dei pescatori. Accanto il limone Interdonato di Messina, dal nome del colonnello garibaldino che ha incrociato i semi di un cedro e di un limone locale, ottenendo un frutto delicato dal sapore dolce. E ancora i più conosciuti capperi di Salina (Me) e i carciofi spinosi di Menfi coltivati in alcuni comuni tra l’agrigentino e il trapanese, per poi scoprire il pane nero di Castelvetrano (Tp), dal tipico color caffè e dalla crosta dura, divenuto nel tempo sempre più raro. Concludiamo il nostro viaggio tra i Presìdi con l’oliva minuta (Me), tradizionale e rustica cultivar dalle ottime proprietà nutrizionali, che permette di ottenere un olio fruttato e dalla bassissima acidità.
Presenti nell’area anche bancarelle che propongono prodotti ittici sott’olio, come i Maestri del Gusto di Carini (Pa), le preparazioni di Campo d’oro Villa Reale di Sciacca (Ag) e l’olio extravergine della Valle Mazara di Planeta, da Menfi (Ag). Finiamo in dolcezza con le marmellate di Colle VicarioGioielli di Frutta di Ribera (Ag), e le granite al gelso, al limone e alla mandorla di Sala Ausilia Gelateria di Itala Marina (Me).

Molte le attività organizzate dall’Assessorato Risorse Agricole e Alimentari della Regione Siciliana in collaborazione con Slow Food in Piazza Caricamento: degustazioni guidate, pranzi e cene alla scoperta della tradizione gastronomica dell’isola, ma anche workshop in cui presentare i progetti portati avanti nelle Isole Slow di Salina, Lipari e Ustica.

Riflettori puntati sulla Sicilia anche sul Palco dedicato ai Laboratori dell’acqua, in cui si discutono i temi più rilevanti legati al mondo del mare. Giovedì 9 alle ore 21 nell’incontro Sulla stessa barca! Pescatori e scienziati, un dialogo da incentivare, tradizione e scienza tornano a dialogare per affrontare le difficili sfide ambientali di questi anni e trovare risorse per progettare un futuro più sostenibile. Intervengono Francesco Mentesana, pescatore e cuoco di Palermo, Luca Collami, chef del Ristorante Baldin di Genova e Roberto Capone dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Modera Franco Andaloro, ricercatore ISPRA. Le Isole Slow sono invece al centro del dibattito Da “isolati” a “isolani”, in programma venerdì 10 alle ore 12, in cui si presenta la rete internazionale che lavora per promuovere un modello di sviluppo che valorizzi le tradizioni e le potenzialità come opportunità di crescita del territorio. Intervengono Saro Gugliotta, responsabile Isole Slow Sicilia, Massimo Bernacchini, responsabile Isole Slow Toscana e Riccardo D’Ambra, fiduciario della Condotta di Ischia e Procida. Modera Silvio Greco, responsabile Ambiente di Slow Food Italia.

Ufficio Stampa Slow Fish
Slow Food: Elisa Virgillito, +39 0172 419666 e.virgillito@slowfood.it
Segreteria: Francesca Barengo, +39 0172 419653 f.barengo@slowfood.it – fax +39 0172 411218
Regione Liguria: Mauro Boccaccio, +39 010 5485727 mauro.boccaccio@regione.liguria.it
Nuccia Cifarelli, +39 010 5488895 nuccia.cifarelli@regione.liguria.it
http://www.slowfish.it
Facebook: Italia.slowfood – Twitter: #SlowFish

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...