Ne abbiamo le tasche RIpiene! L’iniziativa di Slow Food dal 1 al 17 marzo

di Francesco Pensovecchio. 

Gli scandali alimentari in Italia non si contano più. Ormai ho una certa età, ricordo quello del mercurio del pesce, dei polli, delle uova, del vino al metanolo, della Mucca Pazza … . In questi giorni – leggo dal quotidiano TZ di Monaco di Baviera del 2 marzo 2013 – sono stati riscontrati in alcuni campioni di latte in commercio delle tracce di aflatossina B1, una micotossina tra le più potenti dal punto di vista genotossico e cancerogeno. Nemmeno i più bravi della classe sono stati risparmiati e, anzi, ora che ci penso ricordo delle partite di Kebab avariato giunto dalla Turchia a venduto a Berlino circa due anni fa.
E che dire del neo-scandalo sulla carne di cavallo, trovata ovunque e laddove non dovrebbe esserci? E per decenza mi fermo qui, ma c’è dell’altro.

Che fare, come difendersi? In casi disperati il “buon senso” è di grande aiuto. Sembra ovvio ma, nella banalità, il ragionamento vincente è la consapevolezza: sapere da dove viene la materia prima e chi l’ha manipolata è spesso risolutivo.

Una iniziativa di Slow Food di questi giorni va verso questa direzione mettendo in luce proprio gli aspetti nascosti delle scelte alimentari del consumatore: in soccorso i migliori rappresentanti di settore, i ristoratori.

L’iniziativa si chiama “Ne abbiamo le tasche RIpiene” e nei locali che aderiscono a questa campagna di sensibilizzazione, dal 1 al 17 marzo si potranno degustare dei piatti dove il ripieno non potrà dare brutte sorprese. Vi sarà spiegata la ricetta e degli ingredienti conoscerete la provenienza, le caratteristiche e il motivo dell’utilizzo. Le lasagne, i ravioli, i tortellini, le polpette… Saranno quelli della tradizione, e non prodotti industriali alla ribalta oggi.
Tra questi, Il Bavaglino di Giuseppe Costa, Terrasini (PA), ha la sua proposta, delle mezzelune di triglia consommé di lavanda e verdure. Ve ne illustriamo la ricetta.

Per scoprire tutti i locali aderiscono all’iniziativa:
http://www.slowfood.it/ne-abbiamo-le-tasche-ripiene/archivio

Ristorante Il Bavaglino
di Giuseppe Costa
Via B. Saputo
90049 Terrasini (Palermo)
Telefono: 0918682285
Email: info@giuseppecosta.com

La Ricetta: mezzelune di triglia consomme di lavanda e verdure

per il ripieno: 1 cipolla scalogno
500 g triglie di scoglio
250g patate bollite
10 g fiori lavanda
sale pepe q.b.

In una casseruola mettere dell’olio extra vergine di oliva e della cipolla tritata aggiungere le triglie precedentemente pulite; fare cuocere per qualche minuto. A parte sbianchire le patate fino a cottura dopo raffreddarle. Appena raffreddati mettere i due ingredienti nella casseruola e aggiungere i fiori di lavanda sale e pepe, fare evaporare i liquidi a fiamma viva infine raffreddare tritare e mettere dentro una sacca .

Per la pasta all’uovo:

Mezzelune di triglia in consommé di lavanda e verdure

Mezzelune di triglia in consommé di lavanda e verdure

300g farina 00
200g farina di semola
13 rossi d’uovo
1/ 2 uova intere
Sale q.b.
Stendere la pasta all’uovo e con l’aiuto di una coppa fare dei cerchi da riempire con la farcia, creare una forma di mezzelune.

Per il fumetto di pesce
300gr lische di triglia
50gr porri
50gr cipolla bianca
25gr sedano
25gr gambi prezzemolo
1lt di acqua
20 g di lavanda
Portare il composto a ebollizione per 20 minuti poi filtrare

Ingredienti per il completamento
1 sedano, 1 zucchina, 1 carota, 1 cipolla, 2 foglie di cavolo cappuccio
bollire circa tre minuti dopo averle tagliate a listarelle

Procedimento
Fare cuocere per circa 4 minuti in acqua bollente salata le mezzelune, appena pronte con l’aiuto di una schiumarola passarle in padella con olio extra vergine e acqua di cottura. A parte passare in padella i filetti di triglia e le verdure con un filo di olio. Composizione: adagiare le mezzelune sul fondo di un piatto insieme alle versure e i filetti di triglia. Mettere il consommé bollente e per finire delle gocce di olio extra vergine di oliva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...